Xagena Mappa
Medical Meeting
Ematobase.it
Reumabase.it

L’allergia al lattice di gomma


A cura: Dott.ssa Farì Cinzia


Dal 1988 al 1993 sono giunti al FDA oltre 1100 rapporti su reazioni allergiche al lattice di gomma, tra i quali 15 casi di decesso in corso d’indagini diagnostiche. L’allergia al lattice di gomma rappresenta una patologia in crescita in tutto il mondo e l’aumentata incidenza è legata per lo più all’aumento dell’utilizzo di guanti e condom per la prevenzione delle malattie infettive. Questa patologia allergica può manifestarsi con sintomi cutanei come la dermatite da contatto irritante (se ci sono ferite o irritazioni sulla cute) e dermatite da contatto allergica. Quest’ultima può essere costituita da un eczema che interessa esclusivamente la cute rimasta a contatto con l’elemento in oggetto per ipersensibilità ad additivi della gomma, diagnosticabile con patch test, oppure può essere rappresentata da un’orticaria da contatto IGE mediata verso sostanze proteiche presenti nei guanti di lattice.
Inoltre sono state segnalate reazioni allergiche da ipersensibilità di tipo immediato in seguito all’esposizione a guanti per uso chirurgico e domestico, all’uso di cateteri per clisteri di bario, cateteri vescicali, giocattoli, condoms, borse d’acqua calda…poiché il contatto può avvenire per via cutanea, percutanea, mucosale con manifestazioni cliniche che possono essere rappresentate non solo da orticaria e/o angioedema, ma anche respiratorie (oculorinite e asma) e sistemiche (anafilassi). Recenti studi riferiscono una prevalenza della positività ai test allergologici in vitro e in vivo per il lattice pari a circa 3,5% nella popolazione generale, 3,7% tra i soggetti non atopici e non esposti al contatto, 14% tra i donatori di sangue e 26% tra gli asmatici. Vi sono inoltre numerose categorie a rischio professionale: operatori sanitari, operai dell’industria della gomma, casalinghe, giardinieri; questi ultimi possono sensibilizzarsi oltre che con l’uso di guanti anche attraverso le piante di Ficus Benjamina con cui vengono a contatto, poiché esse contengono allergeni cross-reattivi con il lattice. In funzione di ciò, sono state definite delle linee guida per la prevenzione di quest’allergia.
Fonte : FDA 2000


Indietro